You are hereCosa sono...

Cosa sono...


Le Zone di Frega, o ZF, sono delle zone dove vige il totale divieto di pesca per tutta la fauna ittica. Esse sono istitutite dalla Provincia, anche su richiesta di altri enti locali, di associazioni di pescatori, con lo scopo di tutelare la riproduzione della fauna ittica.

Durante il periodo di frega sono vietati atti di sommovimento del fondo o altri interventi in alveo, anche in aree esterne alla Zona di Frega, che possono compromettere la schiusa delle uova e l’accrescimento degli avannotti. Altri eventuali interventi di alterazione dell’alveo e/o di bacini lacustri, naturali o artificiali, modificazioni del regime idrologico indotte da attività antropiche o altre tipologie di opere che possono alterare le dinamiche riproduttive delle specie presenti, devono essere preventivamente concordati con l’Ufficio Attività Ittiche, che può richiedere la Valutazione di Incidenza riguardante l’intervento in oggetto e dare eventuali indicazioni sulle modalità di svolgimento dello stesso.

All’interno delle Zone di Frega sono ammesse, ma solo se espressamente autorizzate, immissioni di specie autoctone atte al ripopolamento, catture a scopo scientifico e di ricerca di specie ittiche, interventi di contenimento di specie alloctone per la ricostituzione degli equilibri biologici ed ecologici.

La sottostante Tabella fornisce, a solo titolo indicativo, i periodi di frega per le principali specie ittiche, al di fuori delle Zone di Frega istituite, durante i quali sono da evitare, quando possibile, interventi di alterazione degli habitat acquatici, compatibilmente con le attività antropiche gia esistenti e programmate.